italy
×
seguici su

Mondiali di Paraciclismo 2018 - Mini tour tra le Valli delle Dolomiti friulane


 

Anche quest’anno Maniago, città delle Coltellerie, accoglierà il Paracycling Road World Championship! 
Dal 2 al 5 agosto parteciperanno alla gara numerosi atleti da tutto il mondo, che gareggeranno lungo le strade di Maniago e Montereale Valcellina. 

Una grande occasione per far conoscere le peculiarità paesaggistiche e turistiche delle Valli e delle Dolomiti friulane! 
A questo importante evento sportivo farà da contorno un ricco programma di eventi tra cui spettacoli, concerti e visite guidate appositamente ideate per rendere esclusiva l'esperienza di visita sul nostro territorio.

Nei giorni 2-3-4-5 agosto gli assessorati al turismo dei due comuni coinvolti, in collaborazione con l'Ecomuseo Lis Aganis, Montagna Leader e l'UTI delle Valli e delle Dolomiti Friulane hanno predisposto alcuni pacchetti turistici per far conoscere, ai tanti che arriveranno, alcune eccellenze turistiche del nostro territorio.
Si tratta di percorsi tematici dalla durata di circa 3 ore che comprendono visite guidate con gli operatori ecomuseali, passeggiate e degustazioni di prodotti locali.
Ecco di seguito gli itinerari scelti:


Cinque destinazioni per scoprire le Valli delle Dolomiti friulane
DAL 2 AL 5 AGOSTO 2018:

 
>> Prenotazioni: entro lunedì 30 luglio 2018.

>> Scarica qui la scheda di prenotazione!

.........................................................
Per info:
Lis Aganis - Ecomuseo Regionale delle Dolomiti Friulane
Tel. 0427.764425 - Cell 393 9494762/3 - info@ecomuseolisaganis.it

Ufficio Turistico - Museo dell'Arte Fabbrile e delle Coltellerie
Tel 0427 709063 - coricama@maniago.it




Ed inoltre:

VISITE TURISTICHE SENSORIALI
presso il Museo dell'Arte Fabbrile e delle Coltellerie, Maniago
Dalle 13.00 alle 19.00
1 visita ogni 2 ore - max 5/7 persone a visita

 

In occasione del Campionato del mondo di Paraciclismo 2018, il nostro territorio  propone attività attente ad utenti  con esigenze  diverse dal consueto. Con la collaborazione della spilimberghese Giulia Oblach sarà possibile effettuare ,durante tutta la durata dei mondiali, delle visite “sensoriali” presso il Museo dell’Arte Fabbrile di Maniago.

 Giulia è lei stessa una ragazza non vedente non nuova a questo tipo di proposte. Durante la biennale di Venezia ha infatti già maturato le prime esperienze da guida turistica illustrando ponti e canali del capoluogo Veneto a decine di persone che, bendandosi gli occhi, hanno potuto riscoprire la città da un punto di vista diverso dal solito.

Agevolata anche da una fluente conoscenza di inglese, francese e tedesco sarà possibile rivolgersi ad un più ampio pubblico, che vista la concomitanza con i mondiali, ci si aspetta numeroso ed internazionale.

Questi “Blind Tours” sono volti sicuramente ad una maggiore sensibilizzazione verso il senso d’inclusione, un modo per abbattere le barriere provando ad usare una diversa abilità nel modo di percepire le cose. Un evento che come tutta le attività legate al Paraciclismo porterà ad un arricchimento personale che gioverà su tutti i visitatori della manifestazione e non solo su accompagnatori ed atleti.


BLIND TOURS 
From 13.00 to 19.00
at the “Museo dell’Arte Fabbrile  e delle coltellerie of Maniago
1 visit ever 2 hours - Most 5/7 people every visit

 

For the occasion of the World Para-cycling Championship 2018, our territory offers da lot of activities dedicated to people with different needs from the usual, but also to people that aren’t bearer of handicap. One of them will be hold by Giulia Oblach that during all the world championship duration will give the opportunity to carry out “blind tours” (that are sensory visits) at the “Museum of ironwork art and cutlery work of Maniago”.

Giulia is a blind young young girl than isn’t a beginner with these kind of proposals. During the Venice Biennale she  grew up as  tourist guide, she showed bridges and canals of the city to people that, with a blindfold on their eyes, wanted to discover the city with in a different way ,with an unusual point of view. Facilitated by a flowing aware of English, French and German there will be possible to approach with a larger range of public , that we wait numerous and international. 
First of all these blind tours are useful to make people aware of sense of inclusion; it becomes a way to demolish the walls that the society build, trying to use a different skill to perceive the things.  An event that, like all the others activities bound with para-cycling , will bring a personal development useful for all the visitors of the manifestation and not only for athletes and team managers but, as well, for the community.

Top