italy
×
seguici su

Monte Casone Farra e Fratte

Cristina De Zorzi e Annamaria Mariutto

La Malga Fara ha sempre rappresentato una risorsa sia per le magre casse del Comune, sia per la comunità di Andreis. Durante i tre mesi della monticazione le mucche si nutrivano al pascolo e il fieno, che veniva raccolto a valle nei mesi estivi, poteva essere una riserva da utilizzarsi nelle stalle nel rimanente periodo dell'anno. Questa ricerca evidenzia e ci ricorda come la vita dei malgari fosse dura e piena di sacrifici: in un ambiente privo di sorgenti e quindi con scarsità di acqua, in alloggi modesti, con un'alimentazione frugale. La documentazione d'archivio è interessante per le informazioni che ci dà sui contratti d'affitto, su come avveniva l'assegnazione e sui regolamenti a cui doveva tenersi l'affittuario. Completano ed arricchiscono questa pubblicazione le interviste a ex giovani malgari, piene di ricordi. Testimonianze che hanno anche permessola mappatura su carta dei vari ricoveri per animali e casupole per i pastori che esistevano fino agli anni '50.



Monte Casone Farra e Fratte
Autrici:  Cristina De Zorzi e Annamaria Mariutto
Collana: pagine dall'Ecomuseo 12 - percorso mestieri
Realizzato da: Comune di Andreis, Associazione Lis Aganis - Ecomuseo regionale delle Dolomiti Friulane
Anno: 2015
Pagine: 72
Soggetto: storia della Malga Fara di Andreis

 
Top