×
seguici su

Natura & Colore

Dalla Valcellina, un cibo di ieri. Il tavolo Natura&Colore ricomincia dal Pestìth.

Il primo appuntamento di questo mese di dicembre con il “Pestith”  organizzato in collaborazione con Slow Food, Condotta del Pordenonese sarà giovedì 2 dicembre alle ore 20.30, online con lo chef Davide Larise che tratterà dei “Benefici dei cibi fermentati e peculiarità del Pestìth”:  una presentazione delle caratteristiche e dei benefici degli alimenti fermentati e le loro azioni probiotiche per l'organismo, con una rapida carrellata dei fermentati più comuni e il loro confronto con il Pestìth.
Seguirà domenica 5 dicembre, alle ore 15, in presenza presso il Centro Visite del Parco ad Erto e Casso, la presentazione della pubblicazione del libro di Franca Teja  “Pestìth, pestif, pastiç, pestiç” collana “Il Gomitolo delle Agane.
Coordina e organizza le iniziative l’Ecomuseo Lis Aganis, Dolomiti Friulane, in collaborazione con i Comuni di Cimolais, Claut ed Erto e Casso.
Attento, da sempre  alla valorizzazione del territorio, in tutte le sue sfaccettature, l’Ecomuseo,  attraverso i  tavoli di lavoro tematici con i propri soci,  programma iniziative di diverso genere rivolte alla valorizzazione, recupero e riproposizione delle tradizioni, usi e costumi locali.
Un tavolo particolarmente attivo è quello di “natura e colore: erbe piante e cibi di un tempo”
In questa  edizione 2021-2022 il calendario del tavolo  è ricco di iniziative che trattano  il vasto mondo delle erbe, da quelle mangerecce a quelle utilizzate per le tinture naturali ricomprendendo anche le colture locali e la loro lavorazione.
Iniziamo  parlando del cibo di una volta: il Pestìth: una particolare preparazione tradizionale a base di rape. «Nelle Valli del Vajont e della Valcellina - scrivono i Sindaci di Barcis, Cimolais ed Erto e Casso, promotori dell’iniziativa - per i nostri nonni è stato alimento necessario nei lunghi inverni, dove niente era possibile coltivare». “Raccogliere testimonianze orali delle nostre genti è uno degli obiettivi principali del nostro Ecomuseo” - afferma la presidente dell’Ecomuseo Rita Bressa -  che ha supportato con entusiasmo il progetto e affiancato la biologa Franca Teja, nella  ricerca a  salvaguardia della tradizione culinaria delle nostre Valli. “È quindi con grande piacere che l’Ecomuseo – la Presidente  - presenterà  una nuova pubblicazione sul Pestìth, collana Il Gomitolo della Agane;  risultato di anni di ricerca,  ottenuta principalmente con interviste realizzate a persone anziane nei paesi e nelle borgate della Valcellina con la pubblicazione si intende divulgare la conoscenza di questa pietanza poco conosciuta al di fuori della Valle” .  “Da queste ricerche sono emerse realtà inaspettate - ci dice l’autrice Franca Teja - perché sono ancora tanti coloro che fanno per uso familiare questo piatto e ci tengono a raccontare come lo preparano, chi gli ha tramandato la ricetta e il perché di certe procedure”
Agli incontri del 2 e 5 dicembre seguiranno Giovedì 9 dicembre alle 20.30, un nuovo incontro online con “La coltivazione delle rape a Pian Pinedo” a cura di Stefano Favot, agricoltore. Gli incontri sul Pestìth termineranno venerdì 14 gennaio 2022, con una cena-degustazione al Rifugio Vallata di Barcis.
Obbligatoria la preiscrizione agli  incontri tramite apposito modulo, presente sul sito dell’Ecomuseo www.ecomuseolisaganis.it, nella sezione Natura&Colore.
 
Top