Friuli Venezia Giulia - Ecomusei
Tel.  
0427.764425
Fax  
0427.737682
Invasioni Digitali ad Andreis

Invasioni Digitali ad Andreis

Domenica 4 Maggio 2014, ore 14.00 - Andreis (Pn)

Domenica 4 Maggio, l'Associazione L.A.G.O. in collaborazione con Lis Aganis Ecomuseo Regionale delle Dolomiti Friulane e Instagramers Pordenone organizza  un'invasione digitale ad Andreis.

Le #invasionidigitali sono una rete di eventi nazionali che si svolge dal 24 aprile al 4 maggio in tutta Italia: un progetto ideato con l'obiettivo di diffondere e valorizzare il nostro patrimonio artistico-culturale attraverso l’utilizzo di internet e dei social media.

L'Associazione LAGO si è impegnata per diventare ambasciatrice della cultura del territorio, programmando delle invasioni nella provincia di Pordenone

Programma dell'invasione digitale ad Andreis

Ore 14.00 
Arrivo ad Andreis. Accoglienza e presentazione Lis Aganis Ecomuseo regionale delle Dolomiti Friulane. 

Visita al Museo Etnografico, che documenta attraverso l’esposizione di oggetti e la ricostruzione di ambienti, gli aspetti della vita quotidiana della comunità di Andreis nella prima metà del XX secolo: la ricostruzione della cucina andreana di inizi ‘900, e la ricostruzione dell’ambiente della malga. Particolare importanza è data ai mestieri di un tempo, dalla caratteristica lavorazione dell’osso per produrre tabacchiere e pettini, a quella più tradizionale del legno per la realizzazione di calzature e utensili d’uso domestico, dallo sfalcio dei prati alle attività dei boscaioli per il taglio, il trasporto e la fluitazione del legname a valle. Le tradizioni culturali sono testimoniate dagli spazi dedicati al carnevale e alla quaresima. 

Ore 16.30 
Partenza per il sentiero di Nordic Walking, n° 1 – San Daniele: dislivello di 175 m per una lunghezza di circa 4 Km, su fondo misto (sterrato, prato, asfalto e scalini).

Suggestivi paesaggi d’interesse geologico, ambientale ed etnografico che si snodano lungo un percorso facile, per tutti, dove la natura e i luoghi raccontano di persone, mestieri e tradizioni. All’inizio del sentiero si possono vedere da vicino esemplari di rapaci in voliere appositamente costruite per il loro recupero. Il Centro di recupero rapaci è gestito dal Parco Naturale delle Dolomiti Friulane. La possibilità di osservare da vicino degli animali selvatici rappresenta un'emozione ed un'opportunità di crescita conoscitiva unica. I rapaci diurni e notturni che arrivano al Centro provengono soprattutto dal territorio del Parco o dalle aree limitrofe. Le specie che più di frequente vengono ricoverate sono: Falco, Nibbio Bruno, Sparviere, Astore, Poiana, Aquila reale, Gheppio, Lodolaio, Albanella Barbagianni, Assiolo, Gufo, Civetta, Allocco.

Il percorso porta infine tra le case dalla particolare architettura, con i caratteristici ballatoi in legno i DALTZ e si conclude con la visita alla “favria” del paese, suggestiva bottega da fabbro che conserva ancora intatta tutta l’attrezzatura originale.

Ore 18.00 
Partenza per Montereale Valcellina

Ore 18.30 
Degustazione di prodotti tipici del territorio a cura del ristorante "al Castelu" di Montereale Valcellina 

 

La partecipazione è gratuita, ad esclusione della degustazione, che ha un costo di 10,00 € a testa (gustosa e abbondante!)

Sul sito nazionale tutti i dettagli, il programma e le istruzioni per iscriversi:
http://bit.ly/ecomuseolisaganis
 
Dove siamo

map

Mailing list

Iscriviti alla mailing list dell'Ecomuseo Lis Aganis: riceverai tutte le nostre novità.
Clicca qui per iscriverti.

Sei già iscritto e vuoi disiscriverti? Clicca qui.