Friuli Venezia Giulia - Ecomusei
Tel.  
0427.764425
Fax  
0427.737682
 “COMUNICARE LA PACE e LA GUERRA IERI E OGGI” percorsi multidisciplinari con gli studenti per parlare di guerra e pace

 “COMUNICARE LA PACE e LA GUERRA IERI E OGGI” percorsi multidisciplinari con gli studenti per parlare di guerra e pace

dal 19 gennaio a marzo 2017, MANIAGO - MEDUNO - TRAVESIO



 
 
 
PARTIRA’ GIOVEDI 19 e VENERDI 20 GENNAIO 2017 il Progetto “Comunicare la pace e la guerra ieri e oggi” presso gli Istituti Scolastici di Maniago, Meduno, Travesio a cura del Servizio Giovani dell’UTI delle Valli e delle Dolomiti Friulane.
Finanziato  dalla Legge Regionale 11/2013, nell’ambito di progetti educativi e didattici per ampliare la conoscenza e favorire la riflessione sui fatti storici della Prima Guerra Mondiale e per sostenere la crescita di una cultura di pace e della pacifica convivenza fra i popoli, il progetto vede diversi soggetti del territorio collaborare come partner: Consorzio Pro Loco Cellina Meduna, Ecomuseo “Lis Aganis, Associazione l’Altrametà, Istituto Comprensivo di Meduno, Istituto Comprensivo di Travesio, Istituto Comprensivo di Maniago, Comune di Maniago, Comune di Tramonti di Sopra, Comune di Vito d’Asio, Comune di Spilimbergo, Comune di Andreis, Comune di Polcenigo, Clauzetto,  Tramonti di Sotto, Cavasso Nuovo.
 
Mediante un tavolo di lavoro,  coordinato con le insegnanti coinvolte Licia Marsich, Linda Dreon, Clorinda Paveglio, Barbara Ret,  si propone di incontrare e sensibilizzare i giovani sul tema delle guerre, dei profughi, dei richiedenti asilo politico, dell’informazione, della ricerca dei materiali storici e della storia locale, ma anche sviluppare un senso di cittadinanza attiva nel proprio quotidiano.
 
La prima parte “Parlare, raccontare di Guerra e Pace….” vede approfondimenti tematici,  workshop ed incontri con esperti e protagonisti di diverse realtà del territorio.
Le attività si apriranno il 19-20 Gennaio con Nicolò Giraldi giornalista ad introdurre i ragazzi attraverso una simulazione dell’inizio della Prima Guerra Mondiale.
Si proseguirà con l’Associazione L’Altrametà ed Elisa Cozzarini giornalista, che condurrà gli incontri che svilupperanno diverse tematiche:
dal quadro geopolitico attuale alle guerre attualmente in corso, al concetto di rifugiato politico con gli ospiti il 27 Gennaio con  Ibrahim Ibrahim Kane Annour  autore de "Il deserto negli occhi", ed il 3 di Febbraio con Merisa Pilav studentessa di Medicina a Trieste proveniente dalla vicina Bosnia.
Seguirà un incontro l’8 Febbraio con la scrittrice Friulana Chiara Carminati a Maniago e Meduno con un laboratorio didattico sul testo “Fuori Fuoco”, con particolare attenzione al metodo del racconto, condivisione dell’esperienza e delle modalità di scrittura.
Chiuderanno questa prima fase un incontro il 25 Gennaio a Meduno con il Prof. Fulvio Aviani e la proiezioni di immagini relative alla Prima Guerra Mondiale e conseguente quadro storico e successivamente a Travesio a Febbraio incontreremo il Dott. Giuliano Cescutti storico locale presso l’Istituto di Travesio con un incontro specifico legato alla storia, ai reperti ed ai luoghi del territorio locale.
 
La seconda parte si svilupperà tra febbraio e marzo 2017 e vedrà i ragazzi delle tre scuole approfondire l’argomento alla percezione della guerra attraverso le notizie e l’informazione, la divulgazione delle notizie, fino alla realizzazione di notiziari e reportage attraverso dei laboratori multimediali con il Regista Francesco Guazzoni, con il quale si creeranno dei video ed un Telegiornale per raccontare attraverso le immagini la pace e la guerra vista da loro.
All’interno del percorso ci sarà anche un incontro formativo con la Giornalista e Reporter di Guerra Barbara Schiavulli  su come si racconta quello che accade intorno a noi ed il lavoro dell’inviato, i viaggi, le fonti, l’organizzazione, la ricerca e la verifica delle storie. Come si leggono i giornali, come ci si destreggia in internet tra notizie false e vere ed il ruolo del giornalismo. In questo contesto presenteremo anche alcuni suoi libri “Guerra e Guerra: una testimonianza”“Bulletproof Diaries, storie di una reporter di guerra”.
 
La terza parte nel mese di Maggio 2017 vedrà la realizzazione di GIORNATE APERTE per condividere con gli studenti e gli adulti gli argomenti trattati attraverso la visione di materiali audiovisivi prodotti, interviste, ospiti, mostre e attività che si andranno a progettare in “rete” con i diversi partner di progetto.
 
RIFERIMENTI e  CONTATTI:
UTI  delle Valli e delle Dolomiti Friulane Sede di Barcis (Pn)
Tel. 0427 76038 – int.6 e 3
 
Responsabile di Servizio: RITA BRESSA rita.bressa@vallidolomitifriulane.utifvg.it
REsp. Istruttoria: LUISA PERINI luisa.perini@vallidolomitifriulane.utifvg.it
www.spaziogiovani.net
 
 
 
------------------------------------------------------------------------------------------------------
 
PROGRAMMA
 
 
“PARLARE, RACCONTARE di GUERRA & PACE…”
 
MANIAGO e MEDUNO
19 Gennaio 2017
1° INCONTRO PRESENTAZIONE PROGETTO Perini Luisa
Workshop  di e con Nicolò Giraldi, giornalista
Simulazione interattiva della nascita del conflitto: cos’è? Quali le cause? Le ragioni?
Come scoppiò la Prima Guerra Mondiale? Simulazione utilizzo di mezzi web/social.
Maniago 11.00 alle 13.30 presso Scuola Media G. Marconi di Maniago
Meduno 14.00 alle 16.00 presso Teatro P. Pasolini Meduno
 
TRAVESIO
20 Gennaio 2017
1° INCONTRO PRESENTAZIONE PROGETTO Perini Luisa
Workshop di e con  Nicolò Giraldi, giornalista
Travesio 11.45 – 13.35 presso Auditorium di Travesio
 
TRAVESIO (incontro aperto a scuole interessate)
27 Gennaio 2017
2° INCONTRO in collaborazione con l’Associazione l’ALTRAMETA’  
OSPITE Ibrahim Kane Annour, autore, assieme a Elisa Cozzarini, de "Il deserto negli occhi"
Come nasce e come funziona l'istituto dell'asilo politico, a partire dalla Convenzione ONU di Ginevra del 1951
Presso Auditorium di Travesio ore 10.00/12.00
 
TRAVESIO (incontro aperto a scuole interessate)
3 Febbraio 2017   
3° INCONTRO in collaborazione con l’Associazione l’ALTRAMETA’ con Merisa Pilav, Bosnia
Introduzione               quadro geopolitico internazionale e delle guerre in corso attualmente nel mondo.
Presso Auditorium di Travesio ore 10.00/12.00
 
MANIAGO - MEDUNO
8  Febbraio  2017
4° INCONTRO con CHIARA CARMINATI presentazione “FUORI FUOCO”
Durante l'incontro, oltre ad approfondire il contesto storico che fa da sfondo al romanzo, l'autrice ripercorre insieme ai ragazzi la ricerca della documentazione e il metodo del racconto, condividendo con loro l'esperienza e gli espedienti della scrittura.
1° INCONTRO 9.00 – 10.30 a MEDUNO
2° INCONTRO 11.00 - 13.30 a MANIAGO
 
MEDUNO
25 GENNAIO 2017
5° Incontro con il Prof. AVIANI “La prima Guerra Mondiale attraverso le immagini”
Presso Teatro P.Pasolini di Meduno  9.00 – 11.30
(incontro aperto alle scuole interessate fino a 100 posti a sedere)
 
TRAVESIO
6 INCONTRO nel MESE di  FEBBRAIO 2017
INCONTRO con Dott. Giuliano Cescutti  “La prima guerra mondiale nel territorio locale”
Presso l’Auditorium di Travesio ore 10.00 – 12.00
 
WORKSHOP MULTIMEDIALI dentro la notizia
 
FEBBRAIO Incontro con BARBARA SCHIAVULLI Reporter di Guerra (incontro in definizione)
FEBBRAIO – MARZO 2017 WORKSHOP con il REGISTA FRANCESCO GUAZZONI
MANIAGO – TRAVESIO - Creazione di video: I laboratori svilupperanno la tematica del progetto legata alla Pace ed alla guerra attraverso diverse modalità creative alla creazione di una sceneggiatura ed uno storyboard.
MEDUNO: Creazione di un telegiornale. Dall’analisi dei linguaggi giornalistici e dei cinegiornali d’epoca, linguaggi giornalistici e dei telegiornali di oggi.  Individuazione e scrittura dei contenuti e riprese video di un telegiornale.
 
 
 
 
 
ALCUNI APPROFONDIMENTI
 
“PARLARE, RACCONTARE di GUERRA & PACE…”
 
Incontro di presentazione progetto e con NICOLO’ GIRALDI
 “Il Friuli ripudia la guerra” con Nicolò Giraldi, giornalista
Simulazione interattiva della nascita del conflitto: cos’è? Quali le cause? Le ragioni? Come scoppiò la Prima Guerra Mondiale? Simulazione utilizzo di mezzi web/social. Risultati: proposte da parte dei ragazzi (desc. Intervento specifica)
 
Breve BIOGRAFIA
Nicolò Giraldi è nato a Trieste nel 1984. È giornalista pubblicista dal 2009. Ha cominciato a pubblicare con La Voce del Popolo, quotidiano della comunità italiana in Slovenia e Croazia nel 2005, occupandosi soprattutto di corrispondenza dall’Italia e da Londra, città dove ha conseguito un Master presso la London School of Journalism. Collabora con Il Messaggero Veneto e Il Piccolo del Gruppo Espresso. Per la Biblioteca dell’Immagine di Pordenone ha pubblicato La Grande guerra a piedi (Premio Tutino Giornalista 2015) e Storia di Trieste (2016) ed è in pubblicazione CarnIstria – viaggio a piedi sulle antiche migrazioni dei carnici del canal di Gorto.
 
Incontri in collaborazione con L’ALTRAMETA’
Incontro con Merisa Pilav, studentessa di Medicina all'Università di Trieste. Vive ad Aviano dal 1997, quando con la sua famiglia ha lasciato la Bosnia al termine della guerra. La ragazza è impegnata nel volontariato e nel sociale. Ha fatto un percorso personale che l'ha portata a scegliere Medicina per mettersi a disposizione degli altri. Si propone la lettura del testo che ha preparato per il libro de "Il dialogo creativo", di prossima uscita. A introdurre l'incontro, una presentazione del quadro geopolitico internazionale e delle guerre in corso attualmente nel mondo.
Incontro con Ibrahim Kane Annour, autore, assieme a Elisa Cozzarini de "Il deserto negli occhi" (Portogruaro, Nuova Dimensione, 2013).
Nel libro l'uomo, tuareg del Niger e oggi cittadino italiano, racconta la sua storia vera, dall'infanzia nel Sahara al lavoro di guida turistica specialmente con turisti italiani, alla fuga obbligata per salvarsi la vita durante la guerriglia in Niger nel 2007, con l'arrivo in Italia, dove viene riconosciuto rifugiato politico. A introdurre l'incontro, viene spiegato ai ragazzi come nasce e come funziona l'istituto dell'asilo politico, a partire dalla Convenzione ONU di Ginevra del 1951.
 
INCONTRO con CHIARA CARMINATI
 “FUORI FUOCO” la Grande Guerra raccontata dalle storie alla Storia con e di CHIARA CARMINATI
Il Libro “Per lui la guerra era come una di quelle foto in cui c'è un soggetto in primo piano, bene a fuoco, e tante altre cose sullo sfondo: a fuoco lui vedeva le battaglie, i comandanti, il nemico, il coraggio, la gloria. Noi eravamo lo sfondo, fuori fuoco, sfumati, quasi invisibili...”
Jolanda ha tredici anni nell'estate del 1914, quando l'inizio delle ostilità tra Austria e Serbia provoca il rientro in patria di migliaia di emigranti. È la prima di una lunga serie di peripezie: l'entrata in guerra dell'Italia sconvolge completamente la vita di tutta la regione, che diventa un'unica grande retrovia. L'arrivo del Re Vittorio Emanuele III, le bombe sulla città di Udine, la tragedia degli internamenti, lo scoppio di Sant'Osvaldo, gli irredentisti a Grado, la fuga dopo la rotta di Caporetto: gli eventi storici fanno da sfondo all'avventura personale di Jolanda, in viaggio alla ricerca di un pezzo di famiglia, al ritmo incalzante di una guerra che entra letteralmente nelle case e nel quotidiano della gente.
 
IL PERCORSO Basato su una precisa documentazione storica, “Fuori Fuoco” (Bompiani 2014) intreccia fiction e vicende di cronaca, seguendo il filo di 13 fotografie perdute, che entrano a loro volta nella narrazione. La scansione temporale segue le vicende della protagonista dal 1914 (inizio del conflitto a livello europeo) fino al novembre 1918 (armistizio e rientro dei profughi), sovrapponendosi agli eventi della Storia e alle cronache tratte da articoli di giornali, documenti istituzionali, diari di soldati e di comuni cittadini, e raccolte di testimonianze dirette dei protagonisti. Questa ricchezza di fonti diventa il fulcro narrativo per raccontare la Storia attraverso le storie della gente comune: durante l'incontro, oltre ad approfondire il contesto storico che fa da sfondo al romanzo, l'autrice ripercorre insieme ai ragazzi la ricerca della documentazione e il metodo del racconto, condividendo con loro l'esperienza e gli espedienti della scrittura. Durata: un'ora e mezza circa ad incontro -Esigenze tecniche: sistema di videoproiezione / 2 CLASSI / 2 incontri mattinata